L’editoriale Bruno Costantini

Bellinzona e la sfida senza sfida

Il commento di Bruno Costantini sulla corsa alla sindacatura

Image

La bega tra il PPD e il PLR per il rinnovo della seconda vicepresidenza del Gran Consiglio, con l’elezione sì di un’esponente popolare-democratica ma non di quella ufficialmente designata dal partito di Dadò, ha sicuramente una valenza istituzionale, su un terreno ancora avvelenato dalle scorie dell’alleanza finita male per le elezioni federali del 2019. Ma sono cose di Palazzo delle quali ai cittadini comuni non importa un fico secco. Non si sta infatti parlando delle soluzioni e del ruolo dell’ente pubblico per risolvere i problemi economici e sociali provocati dalla crisi pandemica, bensì di tatticismi partitici che nulla hanno a che vedere con scelte politiche che giustificherebbero un confronto anche aspro. Quel confronto che ad esempio manca anche tra i due candidati alla sindacatura...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Commenti
  • 1