L’editoriale Paolo Galli

Clima, distinguere le soluzioni dal ronzio

L’editoriale di Paolo Galli in vista della COP26

Image

Molti registi, da Francis Ford Coppola in giù, hanno utilizzato l’immagine delle nuvole in movimento - un movimento accelerato - per descrivere il tempo di passaggio. Nuvole in corsa, insomma. Il mondo, sotto, ad aspettare che arrivino a destinazione. La sensazione è di ineluttabilità. Tutto scorre. E il presente sfugge, facendosi futuro senza darci la possibilità di coglierne l’essenza. In realtà, nuvole a parte, l’unico modo di dare un senso al presente è sfruttarlo per provare a costruire un futuro ideale, anche senza chiamare in causa, con eccesso di paternalismo, “i nostri figli”.

«Si dice che siete il futuro, ma in queste cose siete il presente, siete quelli che stanno costruendo oggi, nel presente, il futuro». Lo ha detto papa Francesco, a margine dell’evento Youth4Climate, rivolgendosi...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Commenti
  • 1