Pensieri dal battellino Bruno Costantini

Coccodì e coccodà

La rubrica di Bruno Costantini

Image

L’Accordo quadro istituzionale con l’Unione europea non è più. «Le coq est mort, le coq est mort», si è messa a cantare Asia arrivando trafelata mercoledì pomeriggio al porto comunale con la sua bicicletta elettrica rosa dopo aver fatto yoga alla rivetta Tell. Ma chi lo ha ammazzato? La mia amica microinfluencer del lago ha allora intonato la popolare canzoncina francese nella versione più colorita fatta dai cabarettisti milanesi, da Walter Valdi a Nanni Svampa: «Sun stà mì che ho masà el gall! Te se stà tì che te masà el gall? El ma rott i ball col coccodì e coccodà, el ma rott i ball col coccodì e coccodà!». Dopo sette anni di inconcludenti negoziati «coccodì» e «coccodà» con Bruxelles, il Consiglio federale si è finalmente deciso a tirare ufficialmente il collo al gallo, che era però già...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Commenti
  • 1