Mondo Ernesto Galli della Loggia

Colonialismo europeo vecchio e nuovo

Il commento di Ernesto Galli della Loggia

Image

Tranne alcuni Stati dell’Africa occidentale - Ciad, Mauritania, Costa d’Avorio, ecc. - che sono ancora sotto un regime di virtuale protettorato da parte della Francia (un protettorato peraltro politicamente sempre più incerto), e tranne piccolissime isole o enclavi sparse qua e là nel mondo dove tutt’oggi si esercita la sovranità di qualche Paese del nostro continente, il colonialismo in Europa è ormai un fenomeno sconosciuto.

Ciò è accaduto non solo a causa della rivolta politica delle popolazioni locali quanto soprattutto per il costo sempre crescente che comportava il possesso di quei territori: il mantenervi forze militari e di polizia, una struttura amministrativa, ospedali, scuole, trasporti, reti di comunicazioni. Spese in certo senso superflue dal momento che i vantaggi del rapporto...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Commenti
  • 1