L’editoriale Gerardo Morina

Comprare un’arma: un gioco da ragazzi

L’editoriale di Gerardo Morina

Image

Quale miglior regalo per un figlio quindicenne forse in preda alla noia di una pistola? Non una pistola ad acqua da usare sulla spiaggia, non uno scacciacani per spaventare i vicini. No, una pistola nuova di zecca, pronta ad essere usata contro chiunque. La bella pensata è stata di James e Jennifer Crumbley, genitori di Ethan, che il 30 novembre ha ucciso in un liceo del Michigan quattro studenti e ferito altre sette persone. Il ragazzo è stato incriminato per omicidio di primo grado,terrorismo e sette tentativi di omicidio. La coppia è stata invece accusata di omicidio colposo per aver lasciato all’adolescente la possibilità di usare un’arma da fuoco. Ad aggravare la situazione della coppia c’è il fatto che, il giorno prima della sparatoria, un insegnante aveva visto il giovane Crumbley guardare...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Commenti
  • 1