Votazione del 27 settembre Fabio Pontiggia

Essere liberi di circolare in un’Europa non chiusa

L’editoriale del direttore Fabio Pontiggia

Image

La preoccupazione non ancora rientrata per la pandemia non deve farci dimenticare altre questioni rilevantissime per il futuro del nostro Paese. Tra queste c’è la votazione popolare federale del 27 settembre prossimo, in particolare sull’iniziativa denominata un po’ ingannevolmente «Per un’immigrazione moderata» o «Iniziativa per la limitazione». Si tratta in realtà dell’ennesima proposta concernente l’Accordo bilaterale tra la Svizzera, l’Unione europea e gli Stati membri dell’UE sulla libera circolazione delle persone. Sarebbe stato più corretto e trasparente, da parte dei promotori, indicare chiaramente nel titolo qual è il vero tema sottoposto alla scelta dei cittadini. Ma tant’è. Con l’estate di mezzo, la campagna di voto rischia di essere sbrigativa. È bene invece cogliere esattamente...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Commenti
  • 1