ventisei cantoni Moreno Bernasconi

Ginevra finanzia i nuovi santoni

La rubrica di Moreno Bernasconi

Image

Sta suscitando vivaci discussioni a Ginevra il «Progetto Samadhi», un festival che si svolgerà per quattro settimane, dal 24 settembre al 18 ottobre prossimi, nella città sulle rive del Lemano. La manifestazione propone una pièce di teatro, «Il cammino invisibile» di Sarah Marcuse, accompagnata programmaticamente da una serie di conferenze che si presentano come una riflessione neuroscientifica ma il cui contenuto appare a molti come il tentativo di sdoganare quali neuroscienze l’alchimia e l’esoterismo, lo sciamanesimo, il tantrismo e gli insegnamenti della meditazione trascendentale, che richiama il titolo stesso della rassegna. Mircea Eliade definisce Samadhi «lo stato contemplativo in cui il pensiero afferra immediatamente la forma dell’oggetto senza l’aiuto delle categorie e dell’immaginazione;...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Commenti
  • 1