il commento Gerardo Morina

Hong Kong e la mela proibita «Apple Daily»

Il commento di Gerardo Morina

Image

Dopo 26 anni di pubblicazione, ieri al quotidiano democratico «Apple Daily» di Hong Kong è stato fatto esalare l’ultimo respiro, soffocato e strangolato dalla Legge sulla sicurezza nazionale che Pechino ha imposto nel 2020. Sull’ultimo numero dell’edizione online del quotidiano, il suo necrologio: «Cari lettori, questo conclude il nostro notiziario, grazie per il sostegno, arrivederci e state attenti». L’editore Jimmy Lai, in carcere da dicembre e a rischio di ergastolo, è stato per l’occasione umiliato dai giornali di regime: «Jimmy Lai - hanno scritto - è un cane, un traditore che lustra le scarpe agli americani». «Apple Daily»: così, ispirandosi alla Bibbia, l’aveva battezzato non a caso lo stesso Lai quando l’aveva fondato, tenendo a scrivere: «Se Eva non avesse morso il frutto proibito,...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Commenti
  • 1