Società Emanuele Gagliardi

I cellulari tirano il fiato

Il commento di Emanuele Gagliardi

Image

Ci fu un tempo, neanche tanto lontano, quando, a causa del coronavirus che stava seminando, senza pietà, contagi, vittime e paure dappertutto, parecchia gente se ne dovette stare, per sicurezza, chiusa in casa. Proibito, in pratica, uscire. In modo particolare, il pressante invito venne rivolto, e continuamente ripetuto, in tutte le salse, anche in modo deciso, agli anziani. Solo gli autorizzati potevano muoversi, comunque, per motivi più che validi. Fabbriche chiuse, cantieri abbandonati, scuole vuote, maggior parte dei negozi con le serrande abbassate. Frontiere sbarrate ai più. Una vera e propria emergenza. Scattò una grossa solidarietà attorno a quanti, a causa della pandemia, non erano in grado di badare a necessità vitali, a partire dall’acquisto di generi alimentari, medicine. Berna,...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Commenti
  • 1