il commento Prisca Dindo

I giganti buoni non uccidono le donne

Il commento di Prisca Dindo

Image

Vacanze sulla Luna, città intelligenti, app che salvano la vita. Il futuro è presente e i giornalisti riportano la fantastica rivoluzione tecnologica con straordinaria apertura mentale. Purtroppo però, quando gli uomini massacrano le donne, le menti si richiudono e le penne affogano nel passato remoto.

Di fronte al sangue femminile che macchia con troppa frequenza la cronaca, qualcosa di ancestrale scatta nei giornalisti; all’improvviso l’efferato crimine si trasforma in un incidente di percorso del carnefice, mentre il dolore delle vittime - donne che soccombono sotto i colpi dei mariti, del fidanzato o di qualche amico – è relegato in secondo piano. La narrazione è degna della peggior telenovela patriarcale e trasuda sangue e passione. Per il carnefice si infilano i guanti di velluto, mentre...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Commenti
  • 1