L’editoriale Giovanni Galli

I Verdi fra teoria, realtà ed errori

Il commento di Giovanni Galli in attesa dell’11 dicembre

Image

Mai azzardare pronostici netti sull’elezione del Consiglio federale, anche se la partita ha cominciato ad assumere contorni meno incerti . Ha ragione Regula Rytz quando dice che non importa come si inizia ma come si arriva. Il fatto che molti non le attribuiscano chance di elezione l’11 dicembre non significa che la candidata unica dei Verdi sia irrimediabilmente spacciata o il seggio di Ignazio Cassis definitivamente al sicuro. Meglio diffidare. Le somme si tirano sempre alla fine, al netto degli incidenti di percorso a danno dell’uscente, delle manovre dietro le quinte per spostare qualche voto e delle rivelazioni di stampa dell’ultima ora (come nel 2011 contro il candidato UDC). Questo non toglie che le quotazioni attuali della presidente degli ecologisti siano calate rispetto al giorno...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Commenti
  • 1