Il commento Robi Ronza

Il caso Tim e l’insufficienza della finanza italiana

Il commento di Robi Ronza

Image

Tim, erede di Telecom Italia, la società ex-monopolista del servizio telefonico italiano, potrebbe passare sotto il controllo del fondo americano Kohlberg Kravis Roberts & co., KKR. Se ciò dovesse accadere, come al momento sembra possibile, la vicenda sarebbe purtroppo un’ulteriore conferma di quello che è un problema di fondo dell’economia italiana, ossia l’insufficienza della sua finanza. Nel mondo globalizzato in cui viviamo in linea di principio gli investimenti dall’estero sono un fenomeno positivo e anzi un segno di buona salute socio-economica. Non però nella misura in cui, come è il caso dell’Italia, ad essi non corrispondono proporzionati investimenti italiani oltre confine. Negli ultimi decenni sono passati sotto controllo straniero quasi tutti i marchi-bandiera dell’Italia nei più...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Commenti
  • 1