L’editoriale Antonio Mariotti

Il cinema è tornato a Locarno per restarci

L’editoriale di Antonio Mariotti

Image

Il cinema è tornato, «Cinema is back», recitava l’appendice alla consueta sigla introduttiva a tutti i film presentati per undici giorni nell’ambito del 74. Locarno Film Festival. Il cinema è tornato ma i festivalieri un po’ meno, visto che l’affluenza dell’edizione 2021 si aggira attorno alla metà rispetto a quella del 2019. Un risultato al di sotto delle attese degli organizzatori (che si aspettavano il 70%), che causerà di certo un deficit visto che Locarno, a differenza di altre manifestazioni cinematografiche, si è sempre fregiato dell’etichetta di «festival popolare». Disavanzo che probabilmente, come auspica il presidente Marco Solari nell’intervista che ci ha concesso, sarà prosciugato grazie alle misure anti COVID messe in campo da Confederazione e Cantone.

Un calo di spettatori che...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Commenti
  • 1