L’editoriale Gianni Righinetti

Il raddoppio leghista e la scossa scenografica

L’editoriale del vicedirettore Gianni Righinetti a 10 anni dalla conquista del secondo seggio della Lega in Governo

Image

Dieci anni fa in Ticino sul fronte politico si registrava una forte scossa tellurica con la sconfitta del PLR, costretto a concedere sull’onda del chiaro successo della Lega, il proprio secondo seggio in Consiglio di Stato. Per i liberali radicali il 10 aprile 2011 resterà nella storia come il giorno della disfatta, della perdita di quella maggioranza relativa nell’Esecutivo cantonale che deteneva da oltre cento anni (fatta eccezione per la scissione temporanea fra le due guerre). Le ragioni storiche che hanno portato a quel trauma per il cosiddetto «partitone» e alla consacrazione governativa del Movimento di Via Monte Boglia sono almeno due. I liberali radicali in quegli anni erano in subbuglio per le dispute tra le due ali del partito, l’eterno duello tra liberali e radicali che aveva già...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Commenti
  • 1