America Latina Osvaldo Migotto

In Bolivia un nuovo focolaio di tensioni

L’editoriale di Osvaldo Migotto

Image

Buona parte dell’America Latina è scossa in questi ultimi tempi da una serie di preoccupanti tensioni politiche e sociali. E la cacciata a furor di popolo (quello legato ai partiti di opposizione) del presidente boliviano Evo Morales non è che l’ultimo episodio, in ordine cronologico, di una serie di battaglie che stanno infiammando il Sudamerica con effetti tutt’altro che irrilevanti. In Bolivia, dove tre settimane di proteste di piazza sono bastate a spingere il presidente Evo Morales alle dimissioni «forzate» (come da lui sottolineato in una conferenza stampa dai toni infuocati), la situazione è ben lontana dal ritorno alla normalità. Tanto che ieri anche le autorità del nostro Paese (il Dipartimento federale degli affari esteri) hanno chiesto ai partiti di rinunciare alla violenza e hanno...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Commenti
  • 1