il commento Prisca Dindo

L’angelo del focolare e la parità salariale

Il commento di Prisca Dindo

Image

«Mamma chi è al telefono? Vieni a giocare con me?». «Sto lavorando. In questo momento la mamma è come se non ci fosse. Vai nella tua camera, che dopo arrivo». È la videoconferenza alla quale mi è capitato di assistere durante i mesi di emergenza sanitaria. Per molte mamme il lockdown imposto dalle autorità contro il coronavirus si è trasformato in un difficile equilibrismo tra lavoro e famiglia. Mentre i nonni e le nonne erano confinati in casa, le mamme si dividevano tra lavoro remoto, padelle, aspirapolveri e pappette. Il telelavoro è uno strumento formidabile. Permette di rispondere a un’e-mail intanto che bolle la pasta, però rende rintracciabili 24 ore su 24. Come deve essere con la propria famiglia. Un sondaggio di «Repubblica» pubblicato sul sito internet nei giorni scorsi ha mostrato...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Commenti
  • 1