La giostra delle Tofane Tarcisio Bullo

L’autostima bene prezioso

Lara Gut-Behrami ha forse colto la vittoria più significativa del suo percorso sportivo

Image

Non vive di sola tecnica e condizione fisica lo sciatore, ce lo racconta il romanzo della carriera di Lara Gut, che ieri ha forse colto la vittoria più significativa del suo percorso sportivo, l’alloro più pesante fra tutti quelli conquistati, ammesso che ci sia un’unità di misura che permetta questo genere di confronti. Ieri c’erano tutti gli ingredienti che rendono epico un successo: una pista difficile, capace di fare selezione, un drappello di avversarie legittimato a coltivare ambizioni come raramente capita nel mondo dello sci femminile. Hai voglia di buttar là un pronostico in superG e discesa: fai tre o quattro nomi e azzecchi il podio. Ma in gigante i nomi caldi erano almeno una decina.

Ecco, vincere in queste condizioni e su due tracciati come quelli disegnati ieri sui pendii ampezzani...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Commenti
  • 1