Il credito per le stazioni invernali Bruno Costantini

L’entusiasmo di far fioccare gli aiuti statali

L’editoriale di Bruno Costantini

Image

La politica ticinese mantiene giovani. Quale altra attività permette infatti di sentirsi sempre a vent’anni fa e oltre? Ieri il Gran Consiglio ha approvato con «entusiasmo» il nuovo credito quadriennale di 5,6 milioni per la manutenzione degli impianti sciistici di Airolo, Bosco Gurin, Campo Blenio, Carì e Nara. Con una condizione che sarà verificata dopo il primo biennio: che le società collaborino maggiormente fra loro e che sviluppino progetti per destagionalizzare l’offerta. Cose più o meno già sentite nel 2017, nel 2013 e prima ancora. Nel 2004 Governo e Parlamento con il messaggio per la riconversione del Tamaro tentarono di dare una svolta al settore per mettere fine a un andazzo decennale di aiuti pubblici finiti in un pozzo senza fondo. Nel 2008 lo studio di Grischconsulta era arrivato...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Commenti
  • 1