Vün, dü, trì, Qatar Nicola Martinetti

L’eredità di Gediminas

La rubrica di colore del nostro inviato a Vilnius, Nicola Martinetti, in vista della sfida di domani sera tra Lituania e Svizzera, valida per le qualificazioni ai Mondiali del 2022

Image

È gente di poche parole, quella lituana. Molto concreta, molto sbrigativa. Sarà per via del freddo, con le temperature che – nonostante sia solo inizio ottobre – a Vilnius si attestano già al di sotto dei dieci gradi. Attardarsi per due chiacchiere non è insomma tra le opzioni più intriganti. Anche perché la versione baltica della «Bise», va detto, non è particolarmente clemente. A parlare più volentieri, passeggiando per le vie della capitale, sono allora i luoghi. E in tal senso una parola – anzi, un nome - balza continuamente all’occhio. Si tratta di «Gediminas», in italiano «Gedimino», un rimando al granduca che tra il 1316 e il 1341 spinse la Lituania in una nuova dimensione, avviando un processo che portò l’allora Granducato ad essere una delle potenze più importanti dell’intera Europa...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Commenti
  • 1