Coronavirus Gerardo Morina

La Cina e l’OMS in questa pandemia

Il commento di Gerardo Morina

Image

A far luce dietro le quinte si scopre che dalla governance mondiale della pandemia da coronavirus ancora in corso non tutti escono immacolati. Non sono infatti poche le voci critiche che puntano il dito contro l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS), l’organismo, con sede a Ginevra, di 193 Paesi aderenti chiamato per statuto a svolgere il ruolo di istituzione sovrannazionale libera, super partes e indipendente. Nel corso degli ultimi mesi la sua immagine si è andata infatti via via inquinando. Il Council on Foreign Relations, uno dei maggiori think tank ameri cani indipendenti, ha pubblicato una dura condanna a firma di Michael Collins. «L’OMS - si legge nel documento - si trova ad affrontare crescenti critiche nella risposta data alla pandemia». Già alla Conferenza sulla sicurezza di...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Commenti
  • 1