Tra il dire e il fare Alessio Petralli

La confusione dal 5G al 2G

La rubrica di Alessio Petralli

Image

Un paio di anni fa in molti si scaldavano parlando del 5G. Oggi ci siamo ridotti a discutere del 2G. Ma la prima G del 5G riguardava la quinta generazione della telefonia mobile, mentre la seconda G del 2G riguarda i guariti dal coronavirus. Se inseriamo 2G nel nostro motore di ricerca il primo risultato (quotidiano.net) ci parla del «green pass, cos’è la regola 2G e come funziona», mentre il secondo (swisscom.ch) ci parla della «sostituzione del 2G», ovvero dell’«obsoleta tecnologia di telefonia mobile che a inizio aprile è stata disattivata per sempre». Nel primo caso c’entra ancora il coronavirus più attivo che mai, mentre nel secondo si disattiva una tecnologia che per molti andava ancora benissimo, obbligandoli a sostituire ad esempio il proprio sistema d’allarme perfettamente funzionante....

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Commenti
  • 1