L’opera che vorrei Salvatore Maria Fares

La creazione degli animali

La rubrica di Salvatore Maria Fares

Image

È uno dei maestri della luce e fra i maggiori artisti del Cinquecento, autore di pagine sacre fra le più significative del tempo. L’abilità nell’uso dei colori l’aveva acquisita da ragazzo lavorando con il padre, tintore di tessuti, e da lì derivò il suo soprannome, Tintoretto, mentre il suo nome era Jacopo Robusti. Intorno a lui ci sono molte storie, a cominciare da quelle sul suo carattere comportamentale e anche pittorico che gli valse gli epiteti di «terribile» e «furioso». Non tardò a farsi strada e fama nella ritrattistica; committenti agiati frequentavano la sua bottega dove lo assistevano i figli, come Marietta, abile ritrattista ambita dalla corte dal re di Spagna, morta giovanissima.

Ci sono pittori che sono suggestivi poeti della luce, facendone una protagonista delle loro opere....

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Commenti
  • 1