Situazioni, momenti, figure Salvatore Maria Fares

La cultura trainante

La rubrica di Salvatore Maria Fares

Image

Sui social circola lo slogan «no culture no future», che invita a riflettere sul valore di quella che viene considerata da molti come un accessorio della nostra esistenza. «La cultura fa paura» diceva un filosofo, per sottolineare come le acquisizioni culturali avessero influito sulle emancipazioni sociali dal Settecento in poi. Prima la cultura era elitaria e ancora oggi da taluni viene considerata come un privilegio per chi la coltiva. È pur vero che la grande cultura, diffusa dalla stampa prima e oggi anche dai mezzi radiotelevisivi, si è allargata e una base culturale di fondo è presente nella popolazione, ma qualche pregiudizio rimane. Nel secondo Novecento i libri circolavano a vasto raggio anche con scambi e prestiti; pittori e scultori esponendo fuori dai loro paesi aprirono le strade...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Commenti
  • 1