Politica Tito Tettamanti

La fame e le dittature

Il commento di Tito Tettamanti

Image

Numerosi i libri che trattano di scienze politiche, numerose le cattedre universitarie, i dibattiti sui media. Non illudiamoci, interessata alla materia è una minoranza esigua. L’approfondimento delle varie ideologie, gli studi dei politologi sono roba per relativamente pochi. L’esigenza prima e di tutti è di riuscire a sfamare se stessi e le proprie famiglie, di poter avere accesso a una vita decorosa e se possibile godere un’esistenza tranquilla.

Vi è un nucleo di intellettuali che nelle dittature soffre anche altrimenti, oppresso perché non può arrischiare forme di espressione che non sono in consonanza con il pensiero e la propaganda del regime.

Václav Klaus, diventato dopo la caduta della dittatura comunista in Cecoslovacchia, Primo Ministro e successivamente presidente della Cechia, nei...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Commenti
  • 1