L’editoriale Ferruccio de Bortoli

La Lombardia in ritardo e l’eccesso di arroganza

Tante, troppe nuvole nere sulla campagna vaccinale nella più grande regione italiana

Image

Doveva essere meraviglioso ieri il panorama che si ammirava dall’ultimo piano del grattacielo milanese della Regione. Ma il cielo di Lombardia, «così bello quando è bello», non credo sia apparso tale all’amministrazione presieduta dal leghista Attilio Fontana. E nemmeno a tanti cittadini, purtroppo. Troppe nuvole nere. Ancora troppi contagi. Il governo della più grande Regione italiana è sotto accusa. Per i ritardi nelle vaccinazioni e per una serie di errori e sottovalutazioni. Ma non bisogna dimenticare che la Lombardia è stata colpita per prima, e duramente, da un nemico sconosciuto. Ha reagito «a mani nude». O meglio, all’inizio, senza protezioni, mentre altri, non solo in Italia, si ritenevano geograficamente immuni e la guardavano persino con un certo sospetto. Ma è anche vero che quasi...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Commenti
  • 1