Il commento Gerardo Morina

La mossa della Cina che agisce dallo spazio

Era un missile o un ordigno ipersonico quello testato da Pechino? Washington ha reagito con incredulità, come quando i russi lanciarono il satellite Sputnik

Image

La Cina ieri ha negato dicendo che si è trattato solo di un veicolo spaziale, ma il dubbio rimane che sia stato un ordigno ipersonico sotto forma di missile quello testato da Pechino lo scorso agosto che ha provocato nei servizi di intelligence americani la stessa reazione di sorpresa e di quasi incredulità di quella che accolse sempre da parte di Washington il lancio nel 1957 del primo oggetto in orbita nello spazio, il satellite sovietico Sputnik. Allora tale evento fece prendere coscienza agli Stati Uniti del loro ritardo rispetto al rivale della Guerra fredda, tanto che risale a quei tempi l’istituzione e l’incremento delle attività della NASA. L’America, che vide nello spazio una forma di «nuova frontiera» kennedyana, si prese in seguito la rivalsa con l’invio nel 1969 del primo uomo sulla...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Commenti
  • 1