Parole chiare Fabio Pontiggia

La narrazione e il falso amico

La rubrica del direttore del Corriere del Ticino

Image

Le mode linguistiche son peggio delle peggiori mode nell’abbigliamento. Una parola si intrufola in sordina nel parlato e/o nello scritto, qualcuno la ripete, si attiva il tam tam, dilaga l’emulazione. Il peggio del peggio è l’emulazione di parole straniere malamente importate. In questo sport noi giornalisti siamo campioni. Anche di conformismo. Da qualche anno sono entrati nell’uso...

©CdT.ch - Riproduzione riservata

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

Ultime notizie: Commenti
  • 1