Il commento Osvaldo Migotto

La Russia di Putin sfida l’Occidente

Mosca rompe le relazioni con la NATO e guarda sempre più all’alleanza con Pechino

Image

La Russia di Putin accresce sempre più il fossato che la divide dal mondo occidentale. Lunedì scorso il ministro degli Esteri russo Lavrov ha usato toni duri nei confronti dell’Alleanza Atlantica, annunciando che Mosca intende sospendere, a partire dal 1. novembre, i lavori della sua missione permanente a Bruxelles presso la NATO, come rappresaglia per l’espulsione, a inizio ottobre, di otto funzionari russi, accusati di essere spie sotto copertura. Il Governo russo intende anche congelare le strutture dell’Alleanza Atlantica presenti a Mosca. L’ulteriore irrigidimento dei rapporti tra il Cremlino e l’organizzazione di difesa comune fondata nel 1949 e che oggi conta 30 Stati non avrà però grandi conseguenze nell’immediato, considerato che le relazioni ufficiali tra Russia e NATO sono al quanto...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Commenti
  • 1