L’editoriale Gianni Righinetti

La scelta dei liberali, il liberalismo e la pandemia

L’editoriale del vicedirettore Gianni Righinetti

Image

Il Partito liberale radicale si appresta a scrivere una nuova pagina, ad eleggere un nuovo presidente (al maschile o al femminile). Lo farà domenica con una forma innovativa, sposata non per volontà ma per necessità. Quello che vedrà l’uscita di scena di Bixio Caprara, sarà un congresso anomalo, a distanza, online, fondamentalmente freddo e nel quale alla fine si conteranno i click ai tre candidati: Natalia Ferrara, Emilio Martinenghi ed Alessandro Speziali. In queste settimane li abbiamo ascoltati in alcune trasmissioni televisive e in una serata online promossa dal PLR per farli conoscere alla base e a quei delegati che dovranno scegliere. Quella che si avvicina sarà una giornata diversa da quelle che hanno contraddistinto le adunate di congressisti del passato. Un appuntamento un po’ asettico...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Commenti
  • 1