Economia Lino Terlizzi

La scure di Trump, il rischio per l’OMC

L’editoriale di Lino Terlizzi

Image

Dopo aver varato una guerra dei dazi contro la Cina ed altri che sta contribuendo a frenare la crescita economica globale, il presidente USA Donald Trump sta mettendo in discussione alcune istituzioni internazionali di rilievo, tra le quali l’Organizzazione mondiale del commercio (OMC, in inglese la sigla è WTO). La NATO viene colpita dalle critiche di Trump ad alcuni importanti Paesi membri, il Fondo monetario internazionale (FMI) attualmente non gode di grandi simpatie da parte dell’Amministrazione USA. Ma a vedersi in serio pericolo è ora appunto in particolare l’OMC, che ha sede a Ginevra. Dall’11 dicembre l’Appellate Body, l’organo di appello dell’OMC, non potrà più funzionare, salvo colpi di scena dell’ultima ora. Da notare che questo organo è quello che consente di risolvere, secondo...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Commenti
  • 1