commenti Tito Tettamanti

La Svizzera e il declino nei rapporti con l'UE

Leggi il commento di Tito Tettamanti

Image

Vivacissimo ed intenso nelle settimane precedenti la decisione il dibattito sull’accettazione o meno dell’Accordo Istituzionale (AI) con l’UE. Massiccia l’attività dei favorevoli all’AI che si opponevano a quella che ormai era una delibera scontata. Una iperattiva presidentessa della Commissione degli affari esteri del Nazionale che chiedeva a getto continuo informazioni e quintali di carta da parte del Consiglio federale convocando nel contempo ben cinque dei sette membri del Governo in Commissione. Personaggi un tempo critici sull’intervento popolare che cambiando repentinamente orientamento reclamavano imperiosamente che la decisione doveva essere presa in una votazione nazionale con l’unico scopo di ottenere una dilazione.

La Consigliera federale Amherd, in palese contrasto con il presidente...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Commenti
  • 1