In corner Massimo Solari

La Svizzera e uno specchio ingombrante

La serataccia della Nazionale a Belfast non deve fare gridare allo scandalo: ma il credito che era doveroso concedere al neoallenatore Murat Yakin verrà giocoforza meno tra un mese

Image

Il Belfast Telegraph si è lasciato andare. «A night of hope». Così, il quotidiano di riferimento della capitale, ha dipinto la prestazione offerta dall’Irlanda del Nord contro la Svizzera. Un’ulteriore nota di demerito per i rossocrociati che - bontà dei giornalisti locali - hanno trasformato un avversario mediocre in un messaggio di speranza. Eppure, rovesciando la prospettiva e non volendo essere da meno in termini di sciovinismo, la Svizzera mercoledì sera ha blindato il secondo posto del gruppo C. A spese proprio della selezione guidata da Ian Baraclough, incapace di approfittare sino in fondo della serataccia elvetica. Guardando avanti, ci rifiutiamo infatti di credere che la Nazionale di Murat Yakin - il 9 ottobre a Ginevra - avrà il coraggio di ripetersi.

Salvo avversità clamorose, in...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Commenti
  • 1