il commento Lino Terlizzi

Le illusioni no global ai tempi del virus

Il commento di Lino Terlizzi

Image

Tra i tanti effetti collaterali negativi del coronavirus c’è la discussione sulla deglobalizzazione in economia, spesso priva del necessario fondamento. A scanso di equivoci, bisogna dirlo con calma ma con chiarezza: se si attuasse una decisa deglobalizzazione, ciò comporterebbe per gli anni a venire una crescita economica molto minore rispetto a quella degli ultimi decenni. Il che non è davvero cosa consigliabile, ancor più considerando che ora si tratta di reagire alla caduta economica provocata dal virus. Proprio per superare la caduta attuale, e per favorire pure in futuro una crescita soddisfacente, occorre cercare di mantenere e sviluppare l’apertura economica, non bisogna tornare alle chiusure e alle illusioni di autosufficienza.

Prendiamo in considerazione la globalizzazione economica...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Commenti
  • 1