pensieri di libertà Francesca Rigotti

Le parole e i fatti

La rubrica di Francesca Rigotti

Image

Si dice che i fatti siano più importanti delle parole. Non è sempre così, tuttavia, e tutti lo sappiamo benissimo, perché se i fatti «contano», anche le parole sono pietre. Le parole possono benedire e offendere, essere sincere o mendaci, descrivere i fatti o manipolarli: manipolare, tramestare con la mano fino a mischiare e confondere le cose. Ad esempio, per entrare nel vivo dei problemi dei nostri tempi, le trasformazioni della vita individuale e sociale vengono chiamate «effetti della pandemia» e non, come sarebbe corretto, «conseguenza delle strategie di difesa contro la pandemia». Lo si fa per brevità? No, a meno di non essere un po’ sprovveduti; lo si fa per alleggerire le responsabilità di chi ha scelto certe strategie invece che altre, suggerendo che le responsabilità ricadano in toto...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Commenti
  • 1