Coronavirus Fabio Pontiggia

Limitare chi limita le nostre libertà

L’editoriale del direttore Fabio Pontiggia

Image

Il protrarsi della pandemia e del regime di eccezione (situazione straordinaria a Berna, stato di necessità in Ticino) pone in evidenza le gravi lacune della legislazione che disciplina l’esercizio del potere in tali circostanze. Non è un rimprovero: è una constatazione. Quando le leggi federali e quella cantonale erano state elaborate nessuno aveva immaginato un’emergenza così. Ma ora che ci siamo, sarebbe colpevole non ragionare e non agire sui rimedi. La questione centrale è la delega di potere agli organi esecutivi, senza (o con scarsissimi) controlli: chi limita le nostre libertà e i nostri diritti non ha pressoché limiti. La Svizzera è messa peggio di altre democrazie, che perlomeno obbligano gli Esecutivi a passare in Parlamento per le decisioni più invasive. Il presidente del Governo...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Commenti
  • 1