Il voto di ieri sera ai Comuni (seguito a quello di martedì che aveva bocciato l’ennesimo piano presentato dalla premier Theresa May) contro l’opzione di accettare un no deal (ovvero una Brexit umiliante priva di un vero accordo e di conseguenza l’accettazione di regole imposte da Bruxelles) ha sventato per un soffio uno scenario catastrofico. Ma ora, con il previsto voto di stasera sempre ai Comuni, si apre un capitolo altrettanto incerto e vago, quello legato alla possibile richiesta di rinvio della data di uscita dall’UE, fissata per il prossimo 29 marzo. Non solo perché all’orizzonte si profila non una netta strada maestra, ma un insieme di siepi simili a quelle che compongono il Longleat Hedge Maze, il labirinto più lungo del mondo che si trova nella contea inglese del Wiltshire. Ma anche...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Commenti
  • 1