Il Commento Flavio Viglezio

Ma il volto dell’hockey non è ancora cambiato

Scatta un campionato in cerca di una nuova normalità

Image

Lo scorso anno, di questi tempi, regnava un relativo ottimismo nel mondo dell’hockey svizzero. Grazie ai piani di protezione messi in atto dai club, si pensava di poter vivere una stagione relativamente tranquilla nonostante tutte le incognite legate alla pandemia di coronavirus. Sappiamo tutti come è andata a finire: le piste sono rimaste desolatamente vuote e portare a termine la regular season – tra una quarantena di squadra e l’altra – è stata una mezza impresa. Dodici mesi dopo, ci si augura di tuffarsi in una nuova normalità con un rinnovato entusiasmo. I tifosi torneranno a far sentire il loro calore, mentre sembra scongiurato il pericolo di lunghe pause forzate. Per lo meno allo stato attuale della situazione.

In teoria – in questo lasso di tempo – il coronavirus avrebbe dovuto modificare...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Commenti
  • 1