Ventisei cantoni Moreno Bernasconi

Ma ridateci Schimpi

La rubrica di Moreno Bernasconi

Image

Il Walter Zoo di Gossau, nel canton San Gallo, è un’istituzione. Ospita 1000 animali e 130 specie e attira 220.000 visitatori all’anno, non solo sangallesi ma da tutta la Svizzera orientale. Il suo logo storico era il ritratto di un simpatico scimpanzè sorridente entrato nell’immaginario di generazioni di bambini svizzero-tedeschi: una scimmietta che sembrava uscita dalla matita dei disegnatori di Topolino e che le famiglie sangallesi chiamavano affabilmente Schimpi. Da qualche giorno Schimpi non c’è più. Al suo posto, all’entrata del Walter Zoo, c’è uno striscione verde con il simbolo di una felce e di altri vegetali stilizzati, che si ritrovano sul banner del sito dello zoo. La svolta vegetale dell’immagine dello zoo è stata voluta dalla nuova dirigenza: «Siamo cresciuti tutti con l’immagine...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Commenti
  • 1