L’editoriale Lino Terlizzi

Mercati, razionalità e mania di profezie

L’editoriale di Lino Terlizzi

Image

Fu con un suo discorso, nel 1996, che l’allora presidente dell’americana Federal Reserve, Alan Greenspan, rese famoso il concetto di esuberanza o euforia (a seconda delle traduzioni) irrazionale, riferito ai mercati finanziari e in particolare ai listini azionari, quando questi insistono molto nei rialzi. Si trattò di una delle definizioni finanziarie moderne meno felici perché, probabilmente al di là delle stesse intenzioni di Greenspan, è stata poi ripresa e ampliata in modo talmente esagerato da creare un luogo comune ancora oggi diffuso e confuso, che porta a inquadrare i mercati come luoghi prevalentemente di irrazionalità.

In realtà l’irrazionalità è presente nei mercati come in ogni attività umana, non di meno ma neppure di più. Spesso in maniera pure più consistente è presente peraltro...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Commenti
  • 1