Calcio / Rubrica Taca la bala Tarcisio Bullo

Napoleone resta in sella

Il coraggio non è certo una dote che manca a Didier Deschamps, che può contare su un gruppo di calciatori di assoluto talento

Image

Era finito sulla graticola, come succede prima o poi a tutti gli allenatori, anche a quelli vincenti come lui. Perché, al di là ogni altra considerazione, anche il successo logora e prima o poi è destinato a svaporare alimentando la cultura del sospetto. O del dubbio, fate voi. Quella che farà dire ad un allenatore di non aver colto l’attimo, di non aver saputo mollare al momento giusto. Che in realtà non c’è, ma grossolanamente può essere associato all’attimo del trionfo. Lascio e mi ricorderanno per sempre, con l’aggiunta del rimpianto. Didier Deschamps, commissario tecnico della Francia, non ha lasciato il suo posto dopo aver portato i “Bleus” ad un quarto di finale del Mondiale (2014) alla finale dell’Europeo (persa nel 2016) e, apice di una carriera straordinaria sia come giocatore, sia...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Commenti
  • 1