Il commento Osvaldo Migotto

Pechino punta in alto e sfida Trump su Marte

USA e Cina rivali anche nell’esplorazione del Pianeta rosso

Image

La prima sonda spaziale cinese diretta su Marte è stata lanciata ieri dalla base di Wenchang, sull’isola di Hainan. La sonda Tianwen 1, il cui nome significa «Ricerca della verità celeste» trasporta sia un veicolo che dovrebbe venir rilasciato nell’orbita marziana, sia un rover destinato a esplorare la superficie del Pianeta rosso grazie a una serie di sofisticati strumenti. Il lancio segue di pochi giorni quello della missione Hope degli Emirati Arabi Uniti e il 30 luglio sarà la volta degli Stati Uniti, che con la NASA intendono portare sulla superficie marziana il loro quinto rover, Perseverance. Una corsa tecnologica che sfrutta la posizione favorevole di Marte in questo periodo: per raggiungere il Pianeta rosso, partendo in questi giorni, sono necessari «solo» 7 mesi di viaggio.

Per Pechino...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Commenti
  • 1