L’EDITORIALE Paride Pelli

Per Berna prevenire è meglio che curare

Leggi l’editoriale del direttore Paride Pelli dopo le decisioni comunicate da Berna

Image

Era solo una questione di tempo, essendo ormai evidente a tutti che Berna, prima o poi, numeri dei ricoveri alla mano, sarebbe arrivata a imporre l’obbligo di certificato COVID anche per l’interno dei ristoranti, per le strutture dedicate alla cultura e al tempo libero e per tutte le manifestazioni al chiuso salvo un paio di eccezioni. Di veramente nuovo, di davvero inatteso, c’è che i datori di lavoro potranno prevedere in autonomia l’impiego del certificato COVID nell’ambito delle misure di protezione aziendali, nel pieno rispetto, ovviamente, della privacy dei dipendenti. L’obiettivo del Consiglio federale è lampante ed è quello di evitare il sovraccarico degli ospedali – principale criterio sanitario stabilito dal Consiglio federale per monitorare la pandemia - e di scongiurare, a stretto...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Commenti
  • 1