Il commento Carlo Silini

Piccoli padreterni crescono sopra di noi

Siamo poca cosa se pensiamo al nostro posto dell’universo, ma qualcuno non se n’è ancora accorto

Image

«A quattrocento anni da Galileo e a un secolo da Einstein, la scienza moderna e la tecnologia che ne consegue hanno solo grattato la superficie delle possibilità che ci vengono offerte dalla conoscenza. Nella nostra cultura non abbiamo ancora imparato a sfruttare le enormi potenzialità che ci stanno davanti». Seduto nel salottino dove lo incontriamo, in centro a Lugano, Roberto...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Commenti
  • 1