Mondiali di hockey Fernando Lavezzo

Quel colpaccio rimasto in canna

Il commento di Fernando Lavezzo dopo la sconfitta della Svizzera all’overtime contro il Canada

Image

Quattro decimi. Un niente. Il tutto. Il nostro Mondiale poteva durare di più. Ma le partite, purtroppo, non possono durare di meno. Sessanta minuti, non si scappa. Ieri ne abbiamo giocati oltre 65, a dire il vero, ma nessuno si ricorderà di questa sconfitta per il gol di Mark Stone all’overtime. Stone. Che in inglese vuol dire «pietra». Ci sembra di averla presa in testa, quella...

©CdT.ch - Riproduzione riservata

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

Ultime notizie: Commenti
  • 1