Società Paride Pelli

Sanremo e la tivù che ha ancora la forza del leone

Leggi il commento di Paride Pelli

Image

“La televisiun la g’ha na forsa de leun”. La celebre canzone di Enzo Jannacci, datata 1975, non si ferma a questo primo verso ma prosegue in una forma ancor più colorita e dissacrante. Il concetto della tivù mai doma, però, resta ben attuale, malgrado le interessate cassandre che la vorrebbero vedere soccombere all’era digitale e ai nuovi media, alla fruizione mordi e fuggi e ai giovani che si informano (poco) e si divertono (molto) solo e unicamente attraverso quel diavolo di smartphone. In realtà il televisore «classico» piazzato in salotto, quell’elettrodomestico verso il quale sono puntate tutte le nostre suppellettili, ha ancora molto da dire.

Certo, rispetto al clamoroso boom degli anni Sessanta sulla scia di «Lascia o raddoppia?» (1955-59), iconica epoca del focolare domestico devotamente...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Commenti
  • 1