Il commento Osvaldo Migotto

Se Erdogan ora sfida anche la Francia di Macron

L’invito a boicottare i prodotti francesi

Image

Il presidente turco Erdogan in questi ultimi giorni ha aperto un nuovo fronte. Dopo aver inviato uomini e mezzi militari in Siria, Libia, Mediterraneo orientale e Nagorno-Karabakh, l’uomo forte di Ankara è entrato in rotta di collisione con la Francia e potenzialmente con tutta l’Europa. Il tutto è cominciato dopo l’attentato terroristico dello scorso 16 ottobre a Conflans-Sainte-Honorine, Comune della Regione dell’Île-de-France, dove l’insegnante Samuel Paty è stato decapitato da un estremista islamico per aver mostrato caricature del profeta Maometto nell’ambito di un corso sulla libertà di espressione. Di fronte all’esultanza sui social media di numerosi islamisti per la barbara uccisione del professore francese, le autorità sono passate al contrattacco, con perquisizioni ed arresti.

Ma...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Commenti
  • 1