Ghiaccio bollente Fernando Lavezzo

Se la festa è giurassiana

Leggi il commento di Fernando Lavezzo

Image

Il primo allenamento nella nuova pista, l’overtime vincente di Zurigo, l’emozionante successo all’esordio nella Gottardo Arena, la trasferta da tre punti a Langnau. Per qualche giorno, tra giovedì 9 e martedì 14 settembre, l’Ambrì ha vissuto su una nuvola. Imbattuto e felice. Ora è tornato sulla terra. Se la sconfitta casalinga di venerdì contro lo Zugo, al termine di una prova generosa, aveva lasciato sensazioni positive, lo schianto di sabato a Porrentruy ha colto tutti di sorpresa. Nel giro di una settimana, si è passati dalla grande festa biancoblù per l’inaugurazione del nuovo impianto all’incontenibile entusiasmo giurassiano per la prima vittoria in National League dopo 28 anni. Una serata storta? Probabilmente. Ma da cancellare al più presto.

Il vero Ambrì non è - e non può essere - quello...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Commenti
  • 1