TACA LA BALA Tarcisio Bullo

Se non segni, addio ai sogni

Qualche considerazione sul momento vissuto dal FC Lugano, che in questo finale di stagione sta perdendo la speranza di conquistare l’Europa

Image

Una delle poche verità che circolano nel mondo del calcio dice che se non segni puoi smettere subito di sognare. Ci sto pensando da un po’, leggendo e sentendo i commenti che accompagnano la stagione del Lugano di Maurizio Jacobacci. Si può capire la delusione dei tifosi, e ancor più della dirigenza, per un epilogo di stagione che sta mandando in frantumi le speranze di agguantare l’Europa, ma in maniera molto onesta bisognerebbe far tornare le lancette dell’orologio all’inizio del campionato e riappropriarsi delle ambizioni di quel momento, tarate sul valore di una squadra costruita prima di tutto con l’obiettivo di salvarsi al più presto.

Quello di Super League è un campionato bislacco: il tasso tecnico negli ultimi anni è in costante discesa, tuttavia i suoi contenuti agonistici non sono...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Commenti
  • 1