L’editoriale Giovanni Galli

Su AVS 21 è ora di venire al sodo

L’editoriale di Giovanni Galli

Image

Quando non c’è una vera urgenza, il tempo che occorre per una riforma non è un problema. Ma se, come nel caso del primo pilastro, bisogna affrontare una situazione in fase di deterioramento, allora il fattore tempo diventa fondamentale. Per questo, dopo due rinvii, è legittimo attendersi un deciso cambio di passo da parte della Commissione della sicurezza sociale degli Stati, che presto riprenderà l’esame del progetto AVS 21. Con l’obiettivo, si spera, di portare il tema in Parlamento nella sessione primaverile. Lo scopo della riforma proposta da Alain Berset è di garantire l’equilibrio finanziario del primo pilastro fino al 2030, mantenendo il livello delle rendite. Pena, un rapido ritorno nelle cifre rosse, nonostante l’iniezione supplementare di oltre 2 miliardi di franchi all’anno a partire...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Commenti
  • 1