Ventisei cantoni Moreno Bernasconi

Sul Rigi si festeggia

La rubrica di Moreno Bernasconi

Image

Fra tutti i simboli del genio ingegneristico svizzero, la ferrovia alpina rappresenta nel modo probabilmente più emblematico quel salto di qualità che segnò l’entrata del nostro Paese nella modernità e gettò le basi di un benessere duraturo. Centocinquant’anni fa (per la precisione il 21 maggio del 1871, ovvero un anno prima dell’inizio dei lavori della Gotthardbahn) venne inaugurata la prima ferrovia a cremagliera svizzera ed europea che collegava Viznau sulle rive del Lago di Lucerna alla vetta del Rigi, spartiacque fra i Cantoni di Lucerna e Svitto e meta prediletta già da tempo dei turisti attratti dai laghi e dalle Alpi elvetiche. Paesaggi imponenti ma a tratti anche inquietanti, cantati fra gli altri da Victor Hugo e immortalati dal pennello esuberante di William Turner. Per facilitare...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Commenti
  • 1